Napoli – Lecce (Lezione 31), inaspettato come una cometa arrivata in anticipo

Preambolo. Newton è il padre della fisica e dell’astrofisica moderna. Tra le tante perle della sua storia, ha formulato i principi della dinamica e la teoria della gravitazione universale. I corpi si attraggono con una forza proporzionale alle masse dei corpi e inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza. E i corpi, anche una mela o una penna, perché dotati di massa, generano un campo gravitazionale. E nonostante tanti limiti teorici ed empirici, superati dalla Relatività Generale di Einstein, è ancora una buona descrizione di molti fenomeni fisici. Usando la teoria di Newton, Halley predisse il ritorno di una cometa avvistata anni prima, e che poi verrà battezzata col suo nome. La teoria predice il moto di pianeti e satelliti, e la cometa dovrà tornare come predetto dalla teoria, non prima e non dopo. Se dovesse arrivare prima ci dovremmo preoccupare, sarebbe inaspettato, proprio come la sconfitta del Napoli.

Copertina_Napoli-LecceLa Partita. Lo scontro con il Lecce sembra iniziare sull’onda dell’entusiasmo delle due ultime partite, 30 minuti di grande Napoli, che però è molle e impreciso davanti alla porta. Ottima prima parte di Politano, piede, corsa e dribbling per lui, è il suo esordio. La difesa rivede Maksimovic e Koulibaly, che però non ci faranno sorridere. Il Napoli è disunito e poco attento su una ripartenza avversaria, e va sotto. E’ Lapadula che va in rete. Serve Mertens (si passa al 442) per ridare un po’ di brio nella ripresa, e il Napoli pareggia con uno scambio da carambola, per Milik è traversa interna e gol. Ma il Napoli va di nuovo sotto con Lapadula. Dietro dormono. E’ un Napoli inaspettato. Poi ci assale un inaspettato sgomento. Sale in cattedra, la cattedra del somaro, l’arbitro Giua. Milik viene steso in area, forse cade maldestramente, ma il tocco c’è, lo ammonisce per simulazione. Ascolta il collega al VAR, e dice di aver visto e deciso, non lo va nemmeno a vedere sullo schermo, è uno scandalo, non lo va a vedere. Nell’epoca del VAR è una colpa troppo grave. Milik è cornuto e mazziato, non si vede assegnare il rigore, e addirittura viene ammonito per una simulazione che non c’è. E’ la decisione che può cambiare la partita. E invece il Napoli subisce anche il terzo gol. Mancosu segna con una punizione assurda. E’ inaspettata questa precisione da calcio da fermo. Il Napoli riesce anche ad avvicinarsi, con il secondo gol, merito di una bella mezza rovesciata di Callejon, ma è troppo tardi.

Conclusioni. E’ un risultato inaspettato, dopo le recenti eccellenti prestazioni. Il Napoli sta vivendo un’alternanza di emozioni, dal gioco deciso e attento ai narcolettici momenti fatti di indecisione e disattenzione. Gattuso non riesce a spiegarselo, è inaspettato per lui quanto per noi. Mi costringe a rettificare quanto scritto solo una settimana fa. Il Napoli non è certamente quello che ha trovato Gattuso dopo l’esonero di Ancelotti, ma è e sarà un Napoli difettoso, che può ancora perdere le sicurezze, che può ancora fallire partite come questa. E’ un Napoli inaspettato, che non dovrebbe essere come quello con il Lecce, che dovrebbe sembrare come quello che ha vinto con la Juventus, e invece è inaspettato come una cometa arrivata in anticipo.

 

Questa voce è stata pubblicata in La Fisica del Napoli, La Partita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Napoli – Lecce (Lezione 31), inaspettato come una cometa arrivata in anticipo

  1. Pingback: Inter – Napoli (Lezione 32), tolemaico per una sera | La mia sul Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...