Diawara si fa preferire, ma non dimentichiamo Jorginho

jorgDurante questa lunga fase di difficoltà del Napoli, scopriamo un giocatore tanto giovane da sembrare improponibile, ma tanto talentuoso da nascondere la sua età e capace di muoversi in campo come un giocatore di lungo corso. Il giovane Diawara si fa preferire al compagno Jorginho, che fino a Napoli – Besiktas aveva governato al centro del centrocampo azzurro. Nonostante alcune difficoltà e qualche passo falso decisivo, le uniche incertezze sulla sua leadership si erano materializzate quando il mister aveva adattato Hamsik nel ruolo di metodista, in alcuni scorci di partita. In una squadra non sempre corta, e quindi non capace di supportare le doti di Jorginho, il giovane Diawara, con la sua forza e stazza, sembra aver riempito un buco.

Dall’esordio di Diawara, come ha gestito i 2 giocatori il mister? Come ha ripartito i minuti tra l’esperto Jorginho e il novizio Diawara? Diawara fa il suo esordio negli ultimi 20 minuti di Napoli – Besiktas, quindi 8 partite fa. Il guineano le ha giocate tutte. E’ partito per 5 volte titolare, restando in campo per tutti i 90 minuti. Nelle 3 occasioni nelle quali Jorginho è stato schierato titolare (Napoli – Besiktas, Napoli – Empoli e Besiktas – Napoli), il brasiliano viene sostituito dal giovane compagno negli ultimi 10-20 minuti (solo con l’Empoli col risultato nelle proprie mani). Nelle ultime 3 partite Diawara è sempre titolare. E’ chiaro che Sarri ha trovato in Diawara l’aiuto di cui necessitava, nonostante il periodo a tinte chiaro scure abbia proseguito nel suo corso.

Chi parla di cessione di Jorginho, chi arriva a conclusioni affrettate sul futuro dell’italo-brasiliano crede di avere la bacchetta magica. Una squadra come il Napoli, il suo mister e la società (durante i calciomercati futuri) dovranno metabolizzare l’idea del turnover sempre di più (idea praticata in maniera sistematica e scientifica da Benitez). In ogni ruolo ci devono essere due giocatori interscambiabili o quasi. Anche se non è sempre così, perché ad esempio, sostituire Milik adeguatamente non è stato possibile, Hysaj sembra difficilmente rimpiazzabile in rosa, la stessa esplosività di Koulibaly sembra ineguagliabile, e Callejon è un unicum nell’universo del calcio. Ma quantomeno a centrocampo ci può essere un turnover sistematico ed equilibrato. In questo momento il Napoli ha 3 mezzale che si giocano 2 posti. E nell’immediato passato, Sarri ha dato molto minutaggio a Diawara, preferendolo a Jorginho. L’impiego sistematico di Zielinski e Diawara premiano le scelte di mercato della società.

Ma bisogna capire quale sia lo stato atletico e psico-fisico di Jorginho, se sia già capace di riprendersi la regia del Napoli. Non possiamo saperlo, ma forse Sarri non vede ancora i presupposti per un suo ritorno, in un contesto che ne favorisca realmente i movimenti e che non lo penalizzi? Quel che è certo è che dopo un uso sistematico di Diawara, col Sassuolo sembra essere arrivato il turno di Jorginho, sia per dargli minuti importanti per il suo gioco e il morale, sia per allontanare questi fantasiosi rumors sul suo futuro. Attendo risposte confortanti in tal senso. Diawara si fa preferire, ma non dimentichiamo Jorginho.

Anche su MundoNapoliSport 24.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I giocatori, Statistiche e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...