Il Napoli è al top anche in Europa, fa più tiri in porta del Barcellona e più possesso palla del Real Madrid

Ci siamo distratti per le disavventure Juventine di coppa, per il tweet di Reina, le risposte e gli insulti degli Juventini, per le dichiarazioni rilasciate dopo la sconfitta bavarese, ma ci siamo dimenticati del Napoli. Il Napoli è ciò che più conta, domenica tocca al Genoa, e gli azzurri non possono che puntare alla vittoria, sperando che nel derby, un Torino malconcio faccia il miracolo e abbia la meglio o strappi un punto ad una Juventus che esce zoppicante dalla Champions League, sprecandovi tante energie.

Alla fine del girone d’andata scrissi due articoli nei quali discutevo di alcuni indicatori statistici che premiavano il Napoli (leggi i pezzi con le statistiche di WhoScored e Squawka), questo Napoli è una bella pagina del calcio italiano, riuassunta alla perfezione da numeri che quantificano le performance di singoli giocatori e delle squadre nel loro gioco corale. WhoScored e Squawka dimostrano come i numeri diano un’idea di quanto questa squadra stia sorprendendo e di come abbia dominato in termini di gioco durante questa stagione.

Ma a che punto siamo messi a 9 partite dalla fine? Il rating di WhoScored rispecchia l’attuale posizione in classifica per le prime tre posizioni: Juventus a 7.03, Napoli a 6.96 e Roma a 6.93! Seguono Inter, Milan e Fiorentina. Invece, Squawka vede il Napoli primo con un performance score di 276 a partita, seconda la Juventus con 268, terza la Fiorentina a 243, e poi Roma, Inter e Milan. Per quanto riguarda i giocatori, per WhoScored guida Higuain con una media di 7.7, segue Dybala con 7.59, Insigne è nono. Per Squawka, guida ancora Higuain con 47.8 (normalizzato ai 90 minuti), ma al secondo posto troviamo Insigne con 45, e poi Dybala a 44.

Altre statistiche danno un quadro più completo dello stato delle cose, il Napoli è la squadra con il miglior possesso palla, 59.1%, ed è prima per tiri in porta a partita, 17.2, è seconda per duelli aerei vinti, con 56.9%, dopo la Juventus, ed è seconda nei passaggi riusciti, 85.5%, dopo la Fiorentina. Il WhoScored rating del Napoli migliora se si considerano le partite in casa, ma perde posizione nelle varie classifiche specifiche. Invece acquista il primato anche nella precisione nei passaggi, con un 85.3%, se si considerano le partite giocate fuori casa. L’impressione fornita dai numeri è che il Napoli non rinunci mai al suo modo di giocare, neanche tra mura avversarie.

tabelle_5campionati_17-03-16Ma è ancora più interessante varcare il confine italiano, per capire se le caratteristiche di questo Napoli siano concorrenziali e comparabili con quelle dei migliori club europei. WhoScored mette assieme le statistiche totalizzate nei rispettivi campionati, delle squadre dei 5 migliori campionati europei (vedi figura sulla sinistra, i singoli pannelli sono estratti da WhoScored). In termini di WhoScored rating il Napoli è al dodicesimo posto. Ma in alcune statistiche dettagliate va ancora meglio, è quinto nel possesso palla, dopo Bayern, PSG, Barcellona e Borussia Dortmund. E’ terzo nei duelli aerei vinti, dopo PSG e Juventus. Terzo nei tiri totali per partita, dopo Bayern e Real Madrid. Se si considerano le partite giocate fuori casa, entra tra i primi cinque per percentuale di passaggi riusciti. Sorprende il numero di duelli aerei vinti, per una squadra che non fa della forza fisica la sua prerogativa, e ha ancora dei problemi sui calci piazzati. Inoltre, permettetemi un confronto con l’invincibile Barcellona e con l’altalenante Real Madrid di questa stagione: il Napoli fa più tiri in porta del Barcellona e fa più possesso palla del Real Madrid. Tornate indietro e rileggete la frase precedente, ripetetela ancora, suona bene, chi di voi non ha mai sognato di dire una frase del genere? Questi dati ci dicono che il Napoli è una squadra europea, è questo il significato di Napoli europeo, europeo perché se la gioca con gli squadroni del vecchio continente, almeno in termini di qualità del gioco. E il sogno sarebbe potersela giocare anche sul campo per qualche cosa di importante.

Che stagione indimenticabile, il Napoli ha statistiche da squadra di alto livello, gioca un calcio fatto di possesso e geometrie, passaggi veloci e precisi, impone il suo gioco, lasciando quasi invariato il modo di giocare in casa e fuori casa, tira tanto, finalizza però meno di quanto creato. Costringe qualche strisciata ad adattarsi, la Vecchia Signora si travestì da contadina provinciale. Costringe altri a giocare la partita della vita, che difficilmente ripeteranno, vedi la Fiorentina. Costringe altri ancora ad alzare le barricate o a rispolverare il buon vecchio catenaccio, con somma felicità di Karl Rappan, Giuseppe Viani e Nereo Rocco. Questo sogno continua, la prossima tappa è il fortino azzurro, si ospitano i gemellati del Genoa, per non svegliarsi, per lasciare quel lumicino ancora acceso, per far sparire la penombra, per illuminare tutto con l’azzurro del golfo e del cielo che sovrasta il Vesuvio, un sogno che probabilmente non si materializzerà in quello che si desidera, ma che fino a quando verrà mantenuto vivo regalerà speranza e felicità. Speranza e felicità,  i regali più belli di questo sport meraviglioso.

Anche su MundoNapoli Sport 24.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Statistiche e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...