Napoli – Cagliari 3 – 3. Adriano ti sognerò stanotte…..

Presto anche su Il Mediano Sport

Il Napoli incontra una squadra ostica, che segna tanto, ma che subisce tanto per il tipo di gioco che il suo allenatore, Zeman, propone e insegna. Il Napoli deve far fronte all’assenza di Insigne, che dava tante idee, e di Mertens. Schiera la formazione standard con De Guzman a fare il terzo trequartista insieme ai soliti Hamsik e Callejon, i 3 si scambieranno spesso posizione. In mezzo al campo Inler e Gargano, si richiede ad Inler ordine e qualche idea, e a Gargano la solita corsa. In difesa al fianco di Koulibaly c’è Henrique.

Un bel primo tempo quello dei nostri. Sfruttiamo le pecche di una difesa avversaria che come idea tattica è sempre alta, spesso fino alla linea di centrocampo, rimessa lunga di Ghoulam, un suo punto forte, che serve Higuain oltre i difensori, l’argentino avanza di qualche metro e segna piazzando la palla alla sinistra del portiere. Il Napoli raddoppia con un azione sulla destra sviluppatasi grazie a Callejon che serve Maggio in profondità, quest’ultimo serve bene De Guzman che tira ma il portiere para, sulla ribattuta Inler recupera, fa qualche metro, e finalmente la tira bene, e insacca sull’angolino basso alla destra del portiere. Vediamo il solito balletto con De Guzman, ma questa volta per il gol di Inler. Ma i nostri avversari si fanno avanti, e con degli scambi veloci dal lato sinistro riescono a servire  Ibarbo, che imbambola con una finta Koulibaly e segna. Il primo tempo finisce così. Ripeto, un buon primo tempo del Napoli, tutti giocano bene, anche Maggio è in palla.

Il secondo tempo inizia male, quasi subito ci facciamo infinocchiare su un calcio piazzato dalla trequarti, Rossettini la prende di testa e la rimanda dall’altro lato, Gargano e Henrique si perdono Farias. E’ gol. Dannazione, un passato recente che ritorna.

Il Napoli riesce a passare in vantaggio. Maggio crossa, la palla attraversa tutta l’area e dall’altro lato c’è De Guzman, che di testa e direi di fino, la incrocia verso il palo lontano. 3-2 e riscoppia il boato. De Guzman e Inler fanno il bis, il loro solito balletto, e bene Maggio, buona la sua partita.

Il mister si vuole proteggere e toglie Inler per David Lopez, ma quelli dietro fanno il pasticcio. Bravi i nostri avversari che hanno pressato alto tutta la partita, e i nostri difensori sono sembrati spesso impacciati quando hanno dovuto far partire l’azione, perché l’azione parte sempre dai nostri due centrali. O meglio, l’azione parte da Koulibaly, servito in continuazione e male da Henrique, che è sembrato, anzi, è stato, per lunghi tratti della partita quasi inopportuno nel voler cercare sempre il compagno di reparto. In una di queste occasioni, pressato da 2 avversari, il brasiliano serve Rafael che decide di servire Koulibaly sulla sinistra, che tenta di superare un suo avversario che gli ruba la palla, il pastrocchio era fatto, perché se perdi palla in quella posizione sei totalmente sbilanciato, si è realizzato un 5 contro 4, troppo facile segnare così. In quella fase iniziale dell’azione il Napoli lascia sempre i due centrali di difesa larghi, i terzini alti e un mediano che viene a prendere palla al centro, una palla persa in quella posizione ti lascia senza coperture.

Il Cagliari si protegge, e il Napoli cerca di proporsi, ma troppo poco. Il Napoli è sembrato veramente senza idee nel finale, troppi passaggi inutili tra i centrali di difesa. Quella grinta, quella foga, quel ritmo, quella convinzione del primo tempo erano spariti. Senza cambi che potessero cambiare la partita e rivitalizzare il gioco, il mister ha sostituito uno stanco De Guzman, che controllava il pallone con difficoltà, con Britos. Quest’ultimo è passato a fare il terzino e Ghoulam è salito a fare l’esterno alto. Le assenze di Insigne e Mertens si sono fatte sentire proprio in questo cambio. Il cambio sarà infruttuoso. Non mi spiego perché non ha provato la carta Zapata, con Ghoulam sulla sinistra e un Maggio ispirato, il mammone avrebbe potuto sfruttare qualche cross. Probabilmente il mister avrà pensato a non sbilanciarsi eccessivamente?

La partita finisce sul 3-3, utile per i sardi, meno per il Napoli, che perde 2 punti dalle prime della classifica.

La partita ha ricordato quella con l’Inter, ma soprattuto il 3-3 col Palermo. Si è intravisto un errore già visto, quello sul calcio piazzato, si guarda la palla ma non l’uomo! Ma abbiamo visto una new entry in occasione del terzo gol del Cagliari, in una fase di gioco dove il pressing alto degli avversari e le insicurezze di Henrique  e Koulibaly ci hanno condannati. Ma d’altronde, molti dei gol (quasi tutti quelli che concediamo) nascono da errori individuali, un passaggio sbagliato o un uomo perso. Non riusciamo a gioire come si deve per l’ennesimo gol di Higuain, il primo di Inler, e il bel gesto di De Guzman.

Questa notte spero di andare a dormire sereno, e di non dover sognare Henrique. Temo che passerò una notte orribile sognando due ragazzi che giocano a calcio, uno sono io e l’altro è Adriano, Adriano Henrique, che mi passa la palla una volta, me la passa la seconda, e io gli dico, no non passarmela sempre, lui ad un certo punto decide che oltre a passarmela, me la deve anche passare male, e insiste, e questa serie di passaggielli continua all’infinito, fino a quando non gli buco il pallone. Forse sta continuando ancora negli spogliatoi e anche nel pullman, se ci fate caso ha cominciato al primo minuto, alla prima palla presa, l’ha passata a Koulibaly, e male.

Henrique ti vogliamo più convinto dei tuoi mezzi. Ti aspettiamo e ti vogliamo più deciso alla prossima, ma io non ti voglio nei miei sogni di questa notte.

Andiamo avanti, che questo è l’ennesimo risultato positivo.

gol Cagliari ansa

gol Cagliari ansa

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in La Partita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Napoli – Cagliari 3 – 3. Adriano ti sognerò stanotte…..

  1. Pingback: Napoli – Inter 1 – 0. Ghoulam e Higuain, pura emozione alla modica cifra di 1,2 euro | La mia sul Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...