Il mio commento sull’articolo “I dieci impedimenti: ecco perchè al Napoli non ‘converrebbe’ vincere”

I miei commenti sui punti per i quali, secondo questo articolo, al Napoli non conviene  vincere.

Premetto che questi punti secondo me non dimostrano che il Napoli non vuole vincere, anche se, poco, qualche cosina l’abbiamo vinta. Intenderò questo vincere (quello usato nell’articolo) come vincere Scudetto (per più anni consecutivi) e Champions League. Questi punti sottolineano solo cosa effettivamente si deve fare per aumentare la qualità della rosa, le infrastrutture, quindi fatturato, stipendi. Lo sappiamo tutti. Ma alcuni di questi punti non sono facilmente attuabili per una società che senza la Champions fa 120 milioni di fatturato, e ne fa 150 con i proventi della Champions. A discapito di società che producono molto di più, come la Juve che fattura una cifra intorno ai 250 milioni, consentendole di pagare stipendi più alti. Come al solito vi rimando a post precedenti (1, 2, 3, 4).

1) Aumento degli ingaggi. Negli ultimi 5 anni la somma spesa per gli stipendi del personale è passata da una cifra intorno ai 25-30 milioni a quasi 70 milioni lordi. Allo stato attuale, il Napoli non può alzare gli stipendi, perché per finire in positivo l’unica alternativa è avere altri proventi. E poi una grande squadra, quando è arrivato il momento, può vendere, e il Napoli ha saputo vendere Cavani e nella stagione scorsa rinforzarsi.

2) Concedere parte dei diritti di immagine a tutti i calciatori. Certo bisognerebbe farlo, e lo si è cominciato a fare con il miglior giocatore in rosa (Higuain), e concedendo a lui e Hamsik di essere portavoci della Vodafone.

3) Pagare i premi alla rosa. Certo, una parte non finirà nelle tasche dei giocatori, ma il mancato arrivo dei soldi Champions ha nei fatti penalizzato il Napoli, che ha meno liquidità.

4) Comprare grandi calciatori. Certo! Assolutamente, ora non lo potrai fare. Ma migliorare la squadra e vincere significa che anche la società ci guadagna, perché migliorano le sponsorizzazioni, potrebbero arrivare investitori esterni (vedi un punto successivo). Io non sono così sicuro di questo collegamento con la volontà di non vincere. E’ pure vero, che grandi giocatori, in questa seduta, non arriveranno.

5) Investimenti nelle strutture societarie. Non conosco la situazione. Credo che i terreni a Castelvolturno siano in fitto. Non conviene costruire troppo su un terreno che non è tuo. E pure se volessi comprarli, te li vendono? E costruire altrove non conviene perché oramai la squadra ha la sua sede lì. Ma sono d’accordo che andrebbe cercato il modo di farli questi investimenti, forse anche con la mano di investitori esterni. Comunque, di recente ci sono stati dei lavori che se non sbaglio hanno migliorato alcune strutture.

6) Questione stadio. Punto dolente e certamente chiave di volta. Nella maggior parte delle altre nazioni, i proventi che ruotano intorno allo stadio sono molto superiori a quelli dai nostri stadi. Con questo si potrebbe aumentare il fatturato. Prima di tutto si deve cozzare con le leggi nazionali, il comune di Napoli, e nel momento in cui si volesse ristrutturare il San Paolo, cercare soldi esterni, perché ci vorrebbero molte decine di milioni, che allo stato attuale il Napoli dovrebbe togliere dal progetto tecnico (i calciatori).

7) Questione sponsor. La Macron è in scadenza. C’erano voci di un possibile cambio con Nike. Il Napoli ci sta già pensando!

8) Investimenti su settore giovanile. Si dovrebbe fare di più, certo. Ma tra i nostri giovani abbiamo già dei convocati per le rappresentative nazionali giovanili. E il Napoli ha già iniziato ad intrattenere dei contatti con squadre della zona, per intreprendere un percorso comune. Su questo punto si dovrebbe lavorare molto, perché si deve ridurre il divario con altre squadre del Nord, che negli anni hanno costruito delle reti di contatto con molte scuole calcio della campania. Il Napoli dovrebbe prendere il posto di questi grandi club, per poter avere delle prelazioni sui giovani calciatori di queste scuole calcio.

9) Aprire a nuovi investitori. Qui non vedo il nesso. Il Napoli non vuole vincere, perché poi deve aprire ad investitori esterni? Io direi, che forse, avremmo bisogno di procurarci fondi esterni per poter vincere. Ma ci sono?

10) Organigramma societario. D’accordo sul marketing. Ma l’Inter parte già con il doppio dei nostri sostenitori. Sull’organigramma ci si può pensare. Ma non so se sia decisiva.

E con questo non voglio sicuramente togliere peso agli errori che la società sta commettendo. I fatti ci dicono che il mercato è poca roba e siamo fuori dalla Champions. Ma ripeto, questi mi sembrano più punti che bisogna seguire per migliorare la squadra, che i motivi per i quali al Napoli convenga non vincere.

Questa voce è stata pubblicata in Articoli siti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...