Napoli – Genoa: a mente fredda e io credo in Benitez!

Ho nel mio cervello un unico pensiero. La punizione di Calaiò! E continuo a chiedermi. Perché l’ha tirata lui? Ma lui non è uno specialista? Doveva proprio segnare il solito ex di turno? La punizione è l’emblema di un secondo tempo che ha seguito una dinamica impredicibile. 

La partita poteva essere chiusa nel primo tempo, e non è stato fatto. La squadra è tornata molle, molle sui contrasti, ha sbagliato tanti passaggi, i migliori che si beccano dei gialli inspiegabili (forse pensati in funzione della partita con la Roma?), cioè tutto quello che una squadra non deve fare. Avremmo potuto portarla a casa la partita, ma è andata così, e merito agli avversari che hanno meritato il pareggio, e di contro il Napoli, da grande squadra a momenti alterni, ha evidenziato i suoi limiti. I limiti sono di mentalità? Di modulo? Di tattica? Di preparazione? Io credo più la prima, perché secondo me la partita l’avremmo persa comunque, anche se avessimo messo 5 centrocampisti e 22 difensori!  Un pareggio o addirittura una sconfitta sarebbero stati l’epilogo migliore per un secondo tempo scellerato!

Io, però, credo ancora nel progetto, nel modulo, nell’apporccio tattico e in Benitez. Perché, sebbene non sia un allenatore perfetto (ma la perfezione è solo di dio) sta guidando una squadra che ha bisogno ancora di tempo. Gli altri innesti in vari ruoli nel prossimo mercato consentiranno a Benitez di avere materiale migliore. Il prossimo anno si potrà esigere, che dopo un’anno di adattamento (anno che potrebbe già terminare con qualche cosa di buono) si possa puntare alla vittoria del campionato (o quantomeno a lottare fino all’ultimo). Il Mister sebbene schieri sempre lo stesso modulo (con variazioni a fine partita), ha sviluppato trame di gioco e tattiche diverse. Con lo Swansea e il Genoa, sebbene il risultato non ci abbia premiato, il Napoli ha giocato in maniera completamente diversa. E’ questa la cosa importante, poter sviluppare la partita attraverso un atteggiamento tattico diverso.

Sfortunatamente, Benitez è troppo avanti, e gli Italiani troppo indietro per capirlo! O forse è una fortuna?

 

Questa voce è stata pubblicata in La Partita e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Napoli – Genoa: a mente fredda e io credo in Benitez!

  1. Pingback: La mia sulla stagione. Non poteva mancare | La mia sul Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...